I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Rispondi
Ktenea
Esperto
Messaggi: 598
Iscritto il: 22 apr 2008, 16:04
Nome: Mauro
Comune: Assemini

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da Ktenea » 30 dic 2010, 12:15

Un fungo che adoro e che mi piace sempre raccogliere è il Craterellus cornucopioides, la conosciuta ed apprezzata “trombetta da morto”.
craterellus cornucopioides1.jpg
È una specie abbastanza facile da riconoscere e ormai molto ricercata anche qui da noi….sigh!!!!
E un fungo che possiede un profumo straordinario, simile a quello del gallinaccio, ed che dona alle pietanze un aroma molto particolare.
Io uso seccarlo e sbriciolarlo nelle omelette che diventano davvero deliziose, provare per credere!!!!!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Ktenea
Esperto
Messaggi: 598
Iscritto il: 22 apr 2008, 16:04
Nome: Mauro
Comune: Assemini

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da Ktenea » 30 dic 2010, 12:17

Un funghetto estremamente piccolo ma anche molto interessante, su cui spesso gli appassionati si accaniscono con le loro macchine fotografiche e che è possibile trovare ancora in Gennaio è Cyatus olla
cyatus olla2.jpg
Come si vede dalla foto si tratta di una specie di “bozzolo” entro il quale, immersi in una sostanza gelatinosa maturano i peridioli che contengono le spore.
A maturazione il velo che ricopre il “bozzolo” si lacera apre lasciando scoperti i peridioli, che si ritrovano esposti all’interno del loro involucro ormai senza coperchio,come le uova di un uccello dentro il nido…
cyatus olla4.jpg
I peridioli sono dotato di un rostro a guisa di molla (purtroppo non si vede nella foto) e quando, a seguito delle piogge, qualche goccia colpisce l’interno del “nido” vengono sparati lontano e si avvinghiano a ramoscelli, legnetti, steli d’erba che sono nelle vicinanze.In questo modo davvero singolare porteranno a termine il loro ciclo riproduttivo generando nuovi esemplari.
Nella seconda foto si intuiscono le dimensioni di questo singolare funghetto in confronto del mezzo guscio di pinolo che si vede di fianco.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Ktenea
Esperto
Messaggi: 598
Iscritto il: 22 apr 2008, 16:04
Nome: Mauro
Comune: Assemini

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da Ktenea » 30 dic 2010, 12:19

Altra specie piuttosto ricorrente anche in questo mese è Hydnum repandum,noto anche come steccherino dorato.
hydnum repandum5.jpg
È un bel funghetto dalle tinte giallastre pallide, piuttosto conosciuto e raccolto anche dalle mie parti.
Resiste anche lui al freddo non eccessivo e spesso diventa una delle poche “prede” degne di nota del bosco invernale. È specie piuttosto delicata e fragile, dal sapore amarognolo che può essere ridotto eliminando gli aculei e che si presta alla conservazione sott’olio.
Viene spesso confuso con una specie assai simile con la quale condivide habitat e periodo di crescita, l’Hydnum rufescens
hydnum rufescens 1.jpg
È caratterizzato da una colorazione che tende ad essere più aranciata di quella della specie precedente ,ma soprattutto ha gli aculei che non decorrono sul gambo ma sono adnati.
Ha un sapore leggermente più amarognolo ed anch’esso si presta ala conservazione sott’olio.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Ktenea
Esperto
Messaggi: 598
Iscritto il: 22 apr 2008, 16:04
Nome: Mauro
Comune: Assemini

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da Ktenea » 30 dic 2010, 12:22

Per concludere ecco la Leotia lubrica
Leotia lubrica (4).jpg
Si tratta di un ascomicete davvero grazioso, che sino ad una decina di anni fa trovavo molto spesso e che ormai è purtroppo quasi scomparso nei boschi cha abitualmente frequento.
Ho letto sul web che recenti studi filogenetici hanno stabilito la vicinanza del genere Leotia al genere Microglossum, che è morfologicamente estremamente diverso, mentre invece hanno stabilito che non c’è nessun legame con il genere Cudonia che è invece morfologicamente assai simile.
Questa considerazione, con la quale vi saluto, è il termometro dei cambiamenti che stanno interessando la micologia e che la stanno rendendo sempre più complessa e distante dalla dimensione “amatoriale” che la ha contraddistinta nei secoli.
Vi saluto ancora e rinnovo a tutti voi i miei più cari auguri per un meraviglioso 2011.
Un abbraccio!!!!!!!
-5327 -5327 -5327
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Ktenea
Esperto
Messaggi: 598
Iscritto il: 22 apr 2008, 16:04
Nome: Mauro
Comune: Assemini

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da Ktenea » 30 dic 2010, 12:26

Ciao Enzo!!!!!!
Purtroppo sono sempre più incasinato col lavoro e non riesco a stare sul forum quanto vorrei...... spero che col nuovo anno si assesti un poco la situazione e che ci sia la possibilità di partecipare un po di più.......
Voglio comunque ringraziarti per il grande lavoro che fai per tutti noi utenti di questo forum e, soprattutto, per l'amicizia che mi hai dimostrato nel tempo.
Ti abbraccio di cuore.... -6565
ora però basta con le sviolinate sennò mi commuovo.... -5367 -5367

Laura Nicoletti
Esperto
Messaggi: 1572
Iscritto il: 05 nov 2010, 17:33
Nome: Laura
Comune: Roma
regione: Lazio
nazione: Italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da Laura Nicoletti » 30 dic 2010, 13:58

Ho imparato a conoscere e ad accogliere con entusiasmo questo spazio sempre ricco di particolari, che aiutano a chiarire ed ampliare le conoscenze micologiche!!! -6565 e -1987 /i
Speriamo che l'anno nuovo si presenti, da subito, così bello anche ....micologicamente! -6116 -6116
BUON CAPODANNO A TUTTI e....spero di mettere in pratica, per l'occasione, almeno una delle ricette con i pleurotus...ovviamente comprati!! -9459 -9459
-5327 -5327 Laura

Piero
Membro FeM
Messaggi: 1159
Iscritto il: 07 dic 2009, 00:31
Nome: Piero
Comune: Nave
regione: Lombardia
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da Piero » 30 dic 2010, 19:57

-6565 -6565 -6565 ... bellissima la presentazione di specie "invernali"...con delle immagini -8321 ...molto belle -6116 -6116 -6116 -6116 -6116 ......... complimenti agli autori :aa:

-5327 a TUTTI ! -group-... e BUON ANNO NUOVO.
Piero eyrei

seriola
Membro FeM
Messaggi: 705
Iscritto il: 25 nov 2010, 14:45
Nome: mario
Comune: napoli
regione: campania
nazione: italia
fotocamera: Eos 40d, 400d, 30d - ottiche

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da seriola » 30 dic 2010, 20:07

Ktenea ha scritto:Un fungo che adoro e che mi piace sempre raccogliere è il Craterellus cornucopioides, la conosciuta ed apprezzata “trombetta da morto”.
craterellus cornucopioides1.jpg
È una specie abbastanza facile da riconoscere e ormai molto ricercata anche qui da noi….sigh!!!!
E un fungo che possiede un profumo straordinario, simile a quello del gallinaccio, ed che dona alle pietanze un aroma molto particolare.
Io uso seccarlo e sbriciolarlo nelle omelette che diventano davvero deliziose, provare per credere!!!!!
M'inviti a nozze!!

Stasera indovina chi viene a cena?

Vellutata di zucca dell'orto di mio suocero con trombette sbriciolate... io le secco e le unisco alle pietanze a cottura qusi ultimata.

Uno spettacolo.

Grazie per le segnalazioni e auguri!!

-5327 -5327

Mario.

Giuliano
Membro FeM
Messaggi: 2204
Iscritto il: 30 ago 2009, 07:25
Nome: giuliano
Comune: cervignano
regione: friuli
nazione: italia
fotocamera: Canon 80D

Re: I FUNGHI DI GENNAIO .

Messaggio da Giuliano » 31 dic 2010, 17:01

Grazie caro Mauro per gli auguri,contraccambio di cuore! Spero di sentirti più spesso!!! Io per questo mese salto in quanto funghi non ce ne sono, troppo freddo. Fino a tutto febbraio solo libri e forum!
Caio e complimenti per il tuo post!! -group-
-5327 -5327

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5328
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

I FUNGHI DI GENNAIO 2012

Messaggio da Gizeta » 26 dic 2011, 08:20

Ciao a tutti! Passato il Natale, ora ci stiamo preparando a dare l'addio al vecchio 2011 che ci lascia con gioie, dolori, preoccupazioni, in attesa di un 2012 che sarà difficile, ma con l'augurio che sia anche un anno di serenità. di pace e salute per tutti.
...e perchè no? ...anche di funghi!

Le specie che si possono incontrare nelle mie zone in questo mese sono pochissime agaricacee e una montagna di legnetti, croste, polverine, qualche piccolo asco, ecc.

Tra le agaricacee più comuni del periodo, che continuano a fruttificare anche con il gelo abbiamo Flammulina velutipes, chiamata così per il gambo vellutato. Cresce nelle zone riparate, lungo i fiumi.
Comincio con una bella foto di Mik (Michele) e una foto di Ardi1949
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi