I FUNGHI DI SETTEMBRE

Rispondi
Gianca50
Amministratore
Messaggi: 23057
Iscritto il: 23 mag 2008, 11:51
Nome: Giancarlo
Comune: S. s. P.
regione: Emilia Romagna
nazione: Italia
fotocamera: Coolpix P7800
Contatta:

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gianca50 » 01 set 2018, 10:56

-6565 Giuseppe, sempre utile e puntuale la tua rubrica che ci rinfresca la memoria ddjyyj

-5327 Gianca

Marians
Membro FeM
Messaggi: 8495
Iscritto il: 23 apr 2017, 14:52
Nome: Thomas
Comune: Cesenatico
regione: Emilia Romagna
nazione: Italia
fotocamera: Sony dsc hx 300

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Marians » 03 set 2018, 19:36

-6116 -6116 -6116

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5232
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 01 set 2019, 00:25

Ciao a tutti!
è arrivato settembre, il mese di transizione tra la calda estate e il fresco autunno.
I boschi tirano un sospiro di sollievo perché non più frequentati dalla massa di vacanzieri e si preparano per regalarci tante belle specie.
Moltissime commestibili tipiche del periodo le potete vedere nelle numerose pagine di questo post.
Qui vi seguito vi presento alcuni Lactarius che possiamo incontrare durante le nostre uscite.

Nei boschi di latifoglia possiamo incontrare Lactarius azonites.
Cappello di colore bruno chiaro al centro e bianco avorio al bordo ricoperto da una cuticola non zonata, pruinosa, tenace, secca.
Lamelle adnato-decorrenti con numerose forcature al gambo.
Il latice di sapore mite su vetrino resta bianco, mentre diventa rosa salmone se rimane a contatto delle lamelle.
Carne dolciastra con odore debole.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5232
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 01 set 2019, 00:27

Predilige i boschi caldi di latifoglia Lactarius zonarius, una specie di discreta taglia caratterizzata dal cappello giallo pallido ornato da zonature concentriche più scure.
Latice bianco di sapore acre come la carne che ha odore fruttato.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5232
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 01 set 2019, 00:28

Una specie che cresce già da inizio estate, ma che in settembre fruttifica copiosamente nei boschi di latifoglie e di conifere è Lactarius camphoratus.
Ci aiutano nella sua determinazione la taglia piccola, il cappello bruno rossastro scuro, le lamelle bruno cannella, il latice sieroso e il forte odore di cicoria tostata.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5232
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 01 set 2019, 00:30

Nei boschi di faggio cresce Lactarius blennius, una specie diffusa con cappello vischioso, grigio verdastro decorato da guttule concentriche scure.
Il latice è abbondante, bianco virante all'essiccazione al grigio verdastro.
Carne acre.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5232
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 01 set 2019, 00:32

Lactarius turpis è una specie molto più colorata con tonalità bruno olivastre scure di cappello e gambo che contrastano con il colore chiaro delle lamelle che presentano delle forcature al gambo.
La carne e il latice sono di sapore prima dolce e poi amaro; la carne imbrunisce con l'età e il latice diventa leggermente giallo verdastro.
Interessante è la reazione al rosso porpora del latice a contatto di potassa e ammoniaca.
Cresce nei boschi di abete rosso.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5232
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 01 set 2019, 00:34

Altro fungo tipico dell'abetaia è Lactarius rufus molto diffuso ed abbondante.
Si distingue per il colore bruno mattone del cappello, per la cuticola finemente feltrata, non zonata e la presenza di un umbone acuto.
Latice abbondante, bianco di sapore acre e bruciante.
Carne biancastra, appena rossastra sotto la cuticola con sapore molto acre.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5232
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 01 set 2019, 00:36

Molto simile e con lo stesso habitat sotto abete è Lactarius badiosanguineus.
Per separarlo dalla specie precedente, ci aiutano la taglia più piccola, il colore più brillante e il sapore del latice che è dolce.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5232
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 01 set 2019, 00:37

Sempre in abetaia possiamo incontrare Lactarius picinus.
Il suo cappello, che può raggiungere anche i 120 mm di diametro, è di colore bruno scuro con superficie pruinosa e vellutata.
Latice acre, arrossante, ma immutabile se isolato.
Carne virante al rosa nelle fratture e di sapore acre.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi