Pagina 1 di 1

Clonazione del Coprinus comatus

Inviato: 10 nov 2017, 23:01
da eringio
Ho tentato la clonazione di un esemplare di Coprinus comatus trovato in un prato. E' il primo passo per tentarne la coltivazione amatoriale.

IMG_2157.JPG
IMG_2157.JPG (113.43 KiB) Visto 317 volte


Ho aperto il fungo con tecnica sterile e ho prelevato dalla base del gambo, dove si vede un "buco", mediante un bisturi, i frammenti che spero diano origine ad un nuovo micelio. Ho usato più piastre di Petri con terreno di coltura MEA (estratto di malto e agar)
IMG_2166.JPG
IMG_2166.JPG (148.35 KiB) Visto 317 volte


A distanza di 48 ore i frammenti presentano un aspetto "peloso": sono le ife del nuovo micelio. Per ora le cose procedono bene, ma le "contaminazioni" (muffe, batteri) sono sempre in agguato...
IMG_2193.JPG
IMG_2193.JPG (134.34 KiB) Visto 317 volte

Re: Clonazione del Coprinus comatus

Inviato: 10 nov 2017, 23:53
da Raffaella13
-6597 bello il tuo condividere l'esperimento con noi...tieni aggiornato il post per favore, perché sarà interessante il procedere ed anche l'esito. -1987 -6691

Re: Clonazione del Coprinus comatus

Inviato: 13 nov 2017, 09:43
da Queletia mirabilis
interessante post
sono curioso di vedere come andrà a finire

mantienici aggiornati -6565

Re: Clonazione del Coprinus comatus

Inviato: 13 nov 2017, 10:52
da GAmbr
Bellissimo, sono curioso anch'io.
Grazie pe raver voluto condividere con noi questo esperimento.

Ciao
Gianni

Isolamento del micelio

Inviato: 08 dic 2017, 01:15
da eringio
I frammenti di carpoforo inseriti alcune settimane fa in varie piastre di petri, hanno avuto varie evoluzioni: qualcuno è stato letteralmente sommerso da molteplici muffe:
IMG_2217.JPG
IMG_2217.JPG (124.17 KiB) Visto 200 volte

Altro esempio di diffuse contaminazioni da muffe verdi, che però hanno almeno consentito il trasferimento di un frammento di micelio su un'altra piastra:
IMG_2215.JPG
IMG_2215.JPG (114.05 KiB) Visto 200 volte

Altre volte la contaminazione (una muffa verde) è stata limitata ed è stato possibile asportarla (vedi punta del bisturi)
IMG_2198.JPG
IMG_2198.JPG (109.8 KiB) Visto 200 volte

Continua...

Isolamento del micelio....continua:

Inviato: 08 dic 2017, 01:29
da eringio
Dove la contaminazione da muffe e/o batteri era troppo estesa, ho trasferito frammenti di micelio semplici...
IMG_2201.JPG
IMG_2201.JPG (98.27 KiB) Visto 200 volte

o con la base di agar se questa era già infiltrata dalle ife:
IMG_2203.JPG
IMG_2203.JPG (100.16 KiB) Visto 200 volte

Dopo una ripetuta serie di isolamenti e di eliminazioni di muffe, alla fine sono riuscito a ottenere varie piastre di micelio madre privo di contaminazioni:
IMG_2295.JPG
IMG_2295.JPG (206.17 KiB) Visto 200 volte

I prossimi passi saranno la diffusione del micelio isolato su più piastre di seconda generazione, presupposto per gli sviluppi successivi. Incrocio le dita e proseguo, ciao a tutti -5327

Re: Clonazione del Coprinus comatus

Inviato: 08 dic 2017, 10:51
da Queletia mirabilis
La mia curiosità aumenta.
Voglio vedere come andrà a finire.
Mi raccomando... resoconto completo fino alla pastasciutta sui coprini!

P.S. a parte gli scherzi. Complimenti per la tua passione che condividi con noi.

Re: Clonazione del Coprinus comatus

Inviato: 08 dic 2017, 16:54
da Raffaella13
feljebl e in crescita b flwfbe