Pensieri sparsi di un principiante (quasi) assoluto

include un glossario micologico
Rispondi
Andil
Membro FeM
Messaggi: 46
Iscritto il: 10 ott 2022, 11:15
Nome: Francesco
Comune: Verona
regione: Veneto
nazione: Italia

Pensieri sparsi di un principiante (quasi) assoluto

Messaggio da Andil » 19 ott 2022, 11:41

Rieccomi ;)

Breve visita domenica scorsa ad una mostra micologica, speravo di poter fare qualche domanda ad esperti su corsi e altro ma il tizio era letteralmente circondato da altra gente e non ho avuto l'occasione -5178 Almeno ho potuto osservare dal vivo qualche specie interessante:
20221016_160046.jpg
20221016_155953.jpg
20221016_160157.jpg
Vedrò se qualcuno tiene corsi e se sono per chi è alle prime armi...

Ma ora come ora sono più impegnato su altri fronti, il primo è la "serra da coltivazione" o fungaia che sto allestendo visto che è mia intenzione provare a "coltivare" gli esemplari più appariscenti che troverò :mm: (ora ho capito che al massimo posso tentare con quelli saprofiti)
Sto guardando video e leggendo guide inclusa quella su questo forum.

Poi ho trovato un'app che mi consente di mappare tutti i punti che voglio con icone/immagini, la userò ogni volta che trovo un fungo per segnarmelo e farmi una mappa completa. Su Google maps invece sto spiando ogni gruppetto di alberi intendo esplorare ogni zona verde nel raggio di 50 km sperando di non incontrare cinghiali, lupi o contadini gelosi delle loro proprietà :mm:

Ho scoperto il genere degli Hygrocibe, sono quelli che spero di trovare più ardentemente -6116

Vedremo questo week end come andrà con la prima uscita "seria"

P.S.: riesco a fare solo 4 km prima di terminare le energie...ma voi di solito quanta strada fate in una giornata dedicata ai funghi? :S
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

davidswff
Membro FeM
Messaggi: 3
Iscritto il: 18 ott 2022, 17:23
Nome: David
Comune: Massa e Cozzile
regione: Toscana
nazione: Italia

Re: Pensieri sparsi di un principiante (quasi) assoluto

Messaggio da davidswff » 20 ott 2022, 12:29

Ciao Andil,
io sono un principiante assoluto e come te uso sia il cellulare che il PC per guardare dall'alto online i luoghi che frequento, consultare mappe, sentieri ed altro di utile. Da poco ho iniziato a provare l'App Wikiloc che anche se in assenza di copertura di rete utilizza il GPS per tracciare e memorizzare i percorsi e con stupore mi sono accorto di fare tanti di quei chilometri che sinceramente non mi sarei mai aspettato!!! Ad esempio sabato scorso ho fatto 10 km in 9 ore e domenica altri 8,5 km in circa 7 ore. La cosa strana è che io vado sempre di passo molto lento anche nel pulito, quasi ogni volta faccio il giro intorno alle ceppe e spesso mi fermo a fare pause per riposarmi e guardare il bosco... in poche parole se non fosse per l'elettronica a me sembrerebbe quasi impossibile riuscire a coprire così tanta strada e tutto sommato arrivando a fine giornata con una stanchezza abbastanza gestibile. Come dicevo nella mia presentazione grazie ai funghi mi sono accorto di reggere bene botta anche nei percorsi più impervi, nonostante l'età e aggiungo vizi vari... :D

Queletia mirabilis
Moderatore globale
Messaggi: 7535
Iscritto il: 31 ago 2017, 14:11
Nome: Massimo
Comune: Lari
regione: Toscana
nazione: Italia

Re: Pensieri sparsi di un principiante (quasi) assoluto

Messaggio da Queletia mirabilis » 20 ott 2022, 16:54

Andil ha scritto:
19 ott 2022, 11:41

Ma ora come ora sono più impegnato su altri fronti, il primo è la "serra da coltivazione" o fungaia che sto allestendo visto che è mia intenzione provare a "coltivare" gli esemplari più appariscenti che troverò :mm: (ora ho capito che al massimo posso tentare con quelli saprofiti)
Sto guardando video e leggendo guide inclusa quella su questo forum.

Poi ho trovato un'app che mi consente di mappare tutti i punti che voglio con icone/immagini, la userò ogni volta che trovo un fungo per segnarmelo e farmi una mappa completa. Su Google maps invece sto spiando ogni gruppetto di alberi intendo esplorare ogni zona verde nel raggio di 50 km sperando di non incontrare cinghiali, lupi o contadini gelosi delle loro proprietà :mm:

Ho scoperto il genere degli Hygrocibe, sono quelli che spero di trovare più ardentemente -6116

Vedremo questo week end come andrà con la prima uscita "seria"

P.S.: riesco a fare solo 4 km prima di terminare le energie...ma voi di solito quanta strada fate in una giornata dedicata ai funghi? :S
Un sacco di buone intenzioni. Auguri per il fungario. Se ci riesci, credo che faresti una cosa più unica che rara.
Genere Hygrocybe. Bello. Non facile ma ce ne sono di ben più difficili.
Quattro chilometri di autonomia. Possono essere tanti (se li fai in luoghi impervi) e possono essere pochi (se li fai in un parco pubblico). Io non uso contapassi o contakm che siano e sono abituato, da sempre, a camminare. Per me tre-cinque ore di camminata (o più precisamente "di stare in piedi senza sedersi" come di solito quando si erborizza funghi) sono la normalità. Ma capita di starci anche di più, con una breve sosta per la colazione di mezzogiorno. E non sono né giovane, né un fuscello. Conta molto l'allenamento e lo stato di salute, soprattutto cardio-circolatorio.
-5327

Rispondi