I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Rispondi
Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5065
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gizeta » 01 feb 2017, 08:54

Molto simile è Disciotis venosa che troviamo nei boschi di latifoglia e con la carne che odora di cloro.
Particolari sono le sue spore elissoidali che hanno delle guttule interne ed esterne alle due estremità.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5065
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gizeta » 01 feb 2017, 08:56

Spesso confusa con le precedenti è Gyromitra parma=Discina parma, che cresce nei boschi di latifoglia su legno degradato, ma anche in mezzo all'erba o in mezzo al muschio.
Le sue spore elissoidali si distinguono dalle precedenti perché presentano alle estremità delle appendici filiformi.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5065
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gizeta » 01 feb 2017, 08:57

Helvella leucomelaena forma degli apoteci cupolati di circa 30 mm di diametro più o meno scuri provvisti di un corto gambo costolato di color biancastro.
La troviamo su terreno sabbioso ricco di humus nelle pinete.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5065
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gizeta » 01 feb 2017, 08:58

Helvella acetabulum invece è una specie ubiquitaria con apoteci più grandi, anche di 70 mm di color bruno grigiastro.
Il gambo di colore biancastro, presenta evidenti costolature che abbracciano quasi interamente l'apotecio.

-5327 -5327 Giuseppe
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gianca50
Amministratore
Messaggi: 21834
Iscritto il: 23 mag 2008, 11:51
Nome: Giancarlo
Comune: S. s. P.
regione: Emilia Romagna
nazione: Italia
fotocamera: Coolpix P7800
Contatta:

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gianca50 » 01 feb 2017, 11:27

Sempre fedele, ottimo lavoro -6116 -6116

-5327 Gianca

Raffaella13
Membro FeM
Messaggi: 4761
Iscritto il: 22 giu 2010, 15:32
Nome: RAFFAELLA
Comune: MARTELLAGO
regione: VENETO
nazione: ITALIA

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Raffaella13 » 01 feb 2017, 11:47

Anche qui, condividiamo la nebbia e la noia micologica! Grazie al tuo appuntamento mensile e al tuo enciclopedico supporto fotografico, ci rifacciamo gli occhi e nutriamo un pochino di piu' le nostre curiosità anche senza poter andare a boschi. -6343
Annusiamo l'aria, aspettando la pioggia come i funghi e le piante ormai in carenza ddjyyj
-6691

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5065
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gizeta » 08 feb 2017, 21:51

-6565 Gianca e Raffaella!

-5327 -5327 Giuseppe

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5065
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gizeta » 31 gen 2018, 07:12

Ciao a tutti!

Se la stagione non sarà particolarmente rigida ed asciutta, in febbraio possiamo trovare delle belle specie tipiche del periodo invernale come Ascocoryne sarcoides, un ascomicete di colore rosa che cresce soprattutto su tronchi in decomposizione di latifoglia, ma è stato trovato anche su rami di abete bianco.
Una curiosità per chi ha il microscopio: a maturità le spore di questo fungo sono provviste di un setto centrale.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5065
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gizeta » 31 gen 2018, 07:14

Sui rami di nocciolo e di ontano possiamo trovare la non comune Encoelia furfuracea.
Inizialmente si presenta con delle fruttificazioni vesciculose-globulose che poi si lacerano quasi a stella e si aprono per mettere in luce l'imenio di color bruno cannella.
La superficie esterna è più chiara e tipicamente granulosa.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5065
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI FEBBRAIO .

Messaggio da Gizeta » 31 gen 2018, 07:15

Restando sotto nocciolo, rovistando tra le foglie in decomposizione è possibile scorgere le piccole fruttificazioni di Ciboria macrospora che crescono sugli amenti maschili dell'anno precedente.
Sono delle coppette ocracee di circa 1 cm provviste di piede che trae origine dall'amento.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Gizeta il 31 gen 2018, 07:18, modificato 1 volta in totale.

Rispondi