I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Rispondi
Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5244
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gizeta » 31 dic 2018, 10:48

Protetti dallo strato di foglie e aghi crescono gli ultimi Hydnum albidum, qui in collina conosciuti come sassetti per la loro forma irregolare e la crescita interrata tanto da sembrare dei sassi.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5244
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gizeta » 31 dic 2018, 10:52

Sui rametti di pioppo cresce un fungo di consistenza morbida appena gelatinosa: Schizophyllum amplum, una specie oggetto di numerosi traslochi da un genere all'altro.
All'inizio l'avevo conosciuta sotto il nome di Cytidia flocculenta, chiamata così per la bianca superficie sterile forforacea;
poi era passata nel genere Auriculariopsis per la sua somiglianza ad Auricularia ed infine per i risultati di ricerca molecolare -9459 nel genere Schizophyllum come S. amplum.

(Schizophyllum = lamelle divise, incise: ...di un fungo che presenta l'imenio liscio! ---mah)
In questi anni mi sono convinto di una cosa: se va avanti così non potremo più determinare un fungo osservandone SOLO i caratteri macro e micro!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5244
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gizeta » 31 dic 2018, 10:53

Ecco dei bellissimi esemplari di Schizophyllum commune dove si vedono bene le lamelle divise!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5244
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gizeta » 31 dic 2018, 10:55

Nei luoghi riparati è possibile ancora trovare qualche ciuffetto di Mycena epipterygia.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5244
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gizeta » 31 dic 2018, 10:56

...e Mycena polygramma con il gambo tutto percorso da striature longitudinali molto evidenti.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5244
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gizeta » 31 dic 2018, 10:58

Sulle ceppaie cresce Xylaria hypoxylon.
Nella sua forma imperfetta si presenta ramificata con gli apici ricoperti da una pruina biancastra dovuta ai conidi; nella forma perfetta assomiglia ad una piccola ed esile clava con la superficie molto rugosa dovuta all'affioramento degli ostioli dei periteci.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5244
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gizeta » 31 dic 2018, 11:00

Nello stesso habitat troviamo anche Xylaria polimorpha, con i suoi ascocarpi di forma claviforme più o meno bitorzoluti.
Se li tagliamo potremo osservare lo stroma bianco e vicino la superficie i periteci che contengono gli aschi.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5244
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gizeta » 31 dic 2018, 11:02

Sulle cupole delle faggiole cresce Xylaria carpophila, una bella specie il cui compito è quello di degradare questo particolare substrato.

-5327 -5327 Giuseppe
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gianca50
Amministratore
Messaggi: 23240
Iscritto il: 23 mag 2008, 11:51
Nome: Giancarlo
Comune: S. s. P.
regione: Emilia Romagna
nazione: Italia
fotocamera: Coolpix P7800
Contatta:

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Gianca50 » 31 dic 2018, 12:13

-6565 per i tuoi sempre puntuali post ddjyyj e BUON ANNO -buon-

-5327 Gianca

Raffaella13
Membro FeM
Messaggi: 5629
Iscritto il: 22 giu 2010, 15:32
Nome: RAFFAELLA
Comune: MARTELLAGO
regione: VENETO
nazione: ITALIA

Re: I FUNGHI DI GENNAIO 2013

Messaggio da Raffaella13 » 01 gen 2019, 03:30

-4931 -smi283- buon Anno Nuovo Giuseppe! Concordo che la classificazione macro diviene sempre più difficile: è un tutto un turbine di riclassificazioni. Cerchiamo di assimilare i cambiamenti ma non sempre il motivo è palese per tutti, anche se giustificato da nuove indagini ora possibili. Ci vorrà tempo perché il tutto si acquieti quando il DNA completo per ogni fungo sarà definito e reso disponibile. Non mi cruccio troppo: vedrà chi .... -5367
Ancora una montagna di auguri per il 2019!

Rispondi