I FUNGHI DI DICEMBRE .

Rispondi
Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 09:59

Ciao a tutti!
Ultimo appuntamento dell'anno!
Con le prime gelate la maggior parte dei funghi scompaiono, ma possiamo ancora trovare delle interessanti specie nei luoghi riparati, nei parchi cittadini, nei boschi esposti a sud e protetti dai venti freddi.

Bei boschetti di robinia, ma anche sotto pioppo e nei parchi troviamo Agaricus bresadolanus, una specie tossica dotata di anello supero, di carne leggermente arrossante e di un gambo con la base un po' bulbosa, ingiallente alla manipolazione che presenta degli evidenti rizoidi miceliari.
E' una specie tossica!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:01

Sotto cipresso invece troviamo Agaricus cupressicola, una specie rara, un po' più piccola, sempre con anello supero e la carne arrossante. Queste belle foto di Vincenzo sono di una raccolta a Castel di Guido nel dicembre 2011.
Tossico.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:04

Sotto leccio cresce un'altra specie rara; si tratta di Cystolepiota adulterina var. reidii.
Il cappello è decorato da squame ruggine-aranciate che lasciano intravvedere il colore bianco della cuticola; stessa decorazione la troviamo sul gambo che è provvisto di un anello fugace.
La carne è bianca con sapore dolce e un leggero odore che ricorda la il caucciù.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:05

Altre specie interessante è Cystolepiota pulverulenta, interamente ricoperta da una decorazione granulosa-fioccosa molto evidente.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:07

Echinoderma asperum = Lepiota acutesquamosa, si riconosce agevolmente per il cappello ricoperto da verruche spinoso-piramidali e per le sue lamelle abbastanza fitte e forcate verso il bordo del cappello.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:08

Abbastanza simile alla precendente è Echinoderma echinaceum che presenta però delle verruche più piccole, sempre appuntite, più dense al disco e di un bel bruno scuro.
La foto della micro è relativa alla struttura degli aculei (verruche).
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:11

Sulle ceppaie di pino cresce Tapinella panuoides = Paxillus panuoides, una boletacea a lamelle.
La cuticola è vellutata, le lamelle sono decorrenti su un gambo assai rudimentale, ondulate, anastomizzate e facilmente separabili.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:12

Sempre su legno di conifera possiamo trovare gli ultimi esemplari di Tapinella atrotomentosa = Paxillus atrotomentusus, una bellissima specie di grande taglia facilmente determinabile per la tomentosità di color bruno che decora il gambo.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:13

Soprattutto nei boschetti di latifoglia cresce Paxillus involutus, una specie molto diffusa e di facile determinazione.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI DICEMBRE .

Messaggio da Gizeta » 01 dic 2016, 10:14

Simile gli è Paxillus rubicundulus che si distingue la carne di color giallo vivo, per la sporata bruna priva di toni olivastri, ma soprattutto per l'habitat; cresce infatti esclusivamente sotto ontano.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi