I FUNGHI DI SETTEMBRE

Rispondi
Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 25 set 2014, 12:51

Walter Tognoni ha scritto:-1987 Giuseppe "Repetite juvant !"......Con parole semplici hai fatto capire (almeno lo spero ) che con i funghi non conviene fare esperimenti !!!! -smile- -smile-

-6565 Walter!
...spero che qualcuno abbia avuto la pazienza e il tempo di arrivare a pagina 26,27 e 28! -9459


-5327 -5327 Giuseppe

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:07

Ciao a tutti e ben tornati dalle ferie!

Mai visto un’annata del genere! Qui a Verona, a parte un paio di veloci acquazzoni che non sono serviti a niente, è dai primi di giugno che non piove e i boschi sono assetati e privi di funghi. -9459 Speriamo nelle acque autunnali, ma con la strapazzata che hanno subito i vari miceli ci sarà da aspettare ancora parecchio perché si torni a vedere qualcosa. xfghkcggcj

Comunque l’autunno è il classico mese dei funghi e quest’anno presento un po’ di russulacee che possiamo trovare in faggeta. Alcune sono esclusive del faggio altre crescono anche nei boschi misti.

Un bel lattario, poco frequente per la verità e quindi interessante da trovare, è Lactarius acris. A tempo umido la cuticola è vischiosa e lucente e il suo latice, inizialmente bianco, vira immediatamente al rosa-rossastro.
Il sapore della carne è acre come quello del latice che ha anche un retrogusto molto amaro.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:08

Esclusivo del faggio è Lactarius blennius, una specie dalla cuticola bruno olivastra cosparsa di guttule più scure disposte a cerchi concentrici.
Il latice è abbondante, bianco, virante lentamente al grigio olivastro. Carne di sapore acre.
La forma viridis ha una cuticola poco guttulata e di colore verde uniforme.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:13

Lactarius subdulcis, lo dice anche il nome, ha il sapore della carne e del latice dolciastro all'assaggio, ma dopo un po' emerge il sapore amaro.
E’ una bella specie elegante, che presenta una cuticola di colore molto variabile: da molto chiaro (specialmente al bordo) - rosato a bruno-beige a camoscio.
Le caratteristiche che ci aiutano alla determinazione sono:
cuticola feltrata,
cappello venato radialmente,
bordo scanalato ,
micelio bianco alla base del gambo,
latice bianco immutabile.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:15

Facile da trovare è Lactarius zonarius che ha il cappello provvisto di una cuticola un po’ vischiosa, liscia e decorata da zonature concentriche più scure rispetto al colore di fondo.
Il bordo all’inizio è involuto e poi con lo sviluppo si distende. Il gambo è corto, tozzo, attenuato alla base, bianco, spesso con qualche macchia brunastra, superficie liscia con qualche scrobicolo.
Carne e latice di sapore acre.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:17

Una delle più belle russule ed anche una delle migliori è Russula aurea.
E’ agevole la sua determinazione per il colore della cuticola: da rosso fuoco, arancio vivo, spesso con estese zone giallo zolfo o addirittura quasi tutta gialla. Le lamelle che hanno il filo giallo, all’inizio sono biancastre e poi diventano giallastre.
Il gambo è bianco sfumato di giallo.
La carne, di sapore mite, è molto fragile negli esemplari adulti.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:19

Altra russula facile da determinare e molto buona è Russula cyanoxantha.
Si riconosce soprattutto per le lamelle lardacee che accarezzate con un dito non si spezzano come nelle altre russule e per la cuticola lubrificata e grassa.
Il colore è molto variabile: da esemplari dove predomina il colore viola-bluastro si passa ad esemplari dove predomina un colore con tonalità verdastre fino a verde oliva uniforme. La carne è di sapore mite.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:21

Russula faginea è una specie di discreta taglia con carne di sapore dolce che imbrunisce alla sezione o con l’età come del resto la superficie del gambo che si macchia di bruno ruggine anche alla manipolazione.
Carne di sapore dolce con reazione al verde scuro netto e rapido al solfato ferroso.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:23

Tipica del faggio è Russula fellea, una bella specie di media taglia che ha il cappello di color crema più pallido al bordo, bordo scanalato e tubercolato.
Le lamelle sono di color crema via via più scuro con la maturazione anche se il colore delle spore è bianco puro.
La carne è di sapore decisamente pepato e ha un odore intenso complesso: un misto di frutta matura e di pelargonio.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Gizeta
Moderatore globale
Messaggi: 5037
Iscritto il: 28 lug 2010, 20:22
Nome: giuseppe
Comune: verona
regione: veneto
nazione: italia

Re: I FUNGHI DI SETTEMBRE

Messaggio da Gizeta » 30 ago 2015, 16:24

Specie poco comune è Russula illota, di taglia robusta con carne molto acre e con odore di mandorle amare.
I caratteri che ci aiutano nella determinazione sono il filo delle lamelle punteggiate di bruno, la cuticola macchiata di ruggine come il gambo che presenta delle punteggiature bruno nerastre.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi