come vedete la forma citrina esiste :-))

Marians
Membro FeM
Messaggi: 10157
Iscritto il: 23 apr 2017, 14:52
Nome: Thomas
Comune: Cesenatico
regione: Emilia Romagna
nazione: Italia
fotocamera: Sony dsc hx 300

Re: come vedete la forma citrina esiste :-))

Messaggio da Marians » 24 ago 2018, 17:54

X Fabio: Appunto.
la specie tipo descritta è violeipes poi esiste la colazione gialla citrina? allora quella per ME è una forma della specie.
In poche parole. :mm:

Il paragone con la specie umana non lo vedo molto affine, però per il mio concetto che sia bionda o bruna, nera o gialla è sempre parte della specie umana, ma poi sia biondi che bruni non possiam certo dire che esteticamente siam tutti uguali perchè è evidente che non è cosi, eppure facciam parte della stessa specie.
Ognuno ha una sua cratteristica somatica diversa da un altra, certo rimane un umano e non puoi chiamare un cinese; uomo varieta gialla, un africano; varietà nera. Dire però che la razza cinese ha carne gialla è come dire che tale colore è una varietà della specie ;uomo.
Poi ci son gl'alti e i bassi, grassi e secchi allora esistono anche le forme -5367
Non mi dilungo piu perchè rischiamo di prolungare troppo una discussione che sarebbe infinita.
-5327

Marians
Membro FeM
Messaggi: 10157
Iscritto il: 23 apr 2017, 14:52
Nome: Thomas
Comune: Cesenatico
regione: Emilia Romagna
nazione: Italia
fotocamera: Sony dsc hx 300

Re: come vedete la forma citrina esiste :-))

Messaggio da Marians » 24 ago 2018, 17:58

Gualberto ha scritto:
si possono trovare frammiste a quelle tipiche
Infatti anche la specie umana cresce e vive frammista nei vari colori della loro pelle :mm:

GAmbr
Amministratore
Messaggi: 6621
Iscritto il: 13 giu 2008, 23:54
Nome: Gianni
Comune: Martignacco
regione: FriuliVeneziaGiulia
nazione: Italia

Re: come vedete la forma citrina esiste :-))

Messaggio da GAmbr » 24 ago 2018, 19:54

Sapevo che questo topic avrebbe creato un vespaio!

Anch'io la penso come Fabio, che il termine "forma" lascia il tempo che trova ma credo sia questione di punti di vista. Il senso del concetto di "forma" credo sia utile all'inizio, quando nessuno è a conoscenza che quel fungo giallo in realtà altro non è che R.violeipes col cappello giallo. Quindi per documentarla è stata chiamata R.violeipes fo. citrina. Detto questo anche a me piace chiamarla semplicemente R.violeipes e che forma citrina non sia altro che un modo rapido di dire "R.violeipes nella sua livrea gialla".

Comunque, bionde brune o rosse a me piacciono tutte, proprio come le russole fylfy

Ciao
Gianni

Marians
Membro FeM
Messaggi: 10157
Iscritto il: 23 apr 2017, 14:52
Nome: Thomas
Comune: Cesenatico
regione: Emilia Romagna
nazione: Italia
fotocamera: Sony dsc hx 300

Re: come vedete la forma citrina esiste :-))

Messaggio da Marians » 24 ago 2018, 21:48

Nessun vespaio ognuno esprime il proprio parere, tutti condivisibili in base alle proprie teorie.
ma oramai si sa cosa pensano i vari utenti regolari.... io pero su tutte preferisco le more :mm:

Cmq per farmi capire meglio se devo fare una scheda nel titolo scrivo il nome della specie tipo: Russula violeipes, poi se devo inserire anche foto della forma gialla per me è giusto completarla chiamandola violeipes forma citrina come è scritto anche tra i sinonimi.
-5327

Fabio Aste
Membro FeM
Messaggi: 3646
Iscritto il: 07 lug 2009, 14:37
Nome: Fabio
Comune: Cairo M.tte
regione: Liguria
nazione: Italia
Località: Ferrania

Re: come vedete la forma citrina esiste :-))

Messaggio da Fabio Aste » 24 ago 2018, 23:09

fjffk

ovviamente è in discussione il "valore tassonomico", non il termine citrina, se usato diciamo come nomignolo, soprannome, per circiscrivere una descrizione e capirsi, dire: "ho incontrato una violeipes con cappello giallo" oppure dire "ho incontrato una violeipes citrina" è la stessa cosa, dicevo è in discussione il valore tassonomico, perché, appunto, è nullo, siccome capita sovente di incontrare esemplari giovani completamente citrini che sviluppando diventano violacei, anche piuttosto scuri, così come è possibile incontrare frammisti esemplari violacei, con gambo allo stesso modo pennellato di violaceo, insieme ad esemplari perfettamente citrini con superficie stipitale bianco candida, inframmezzati da esemplari con caratteristiche intermedie tra i due estremi, così come capita di incontrare popolazioni dalle colorazioni "canoniche": cappello violaceo e gambo pennellato di violaceo, popolazioni con cappello violaceo e gambo bianco, popolazioni con cappello citrino e gambo bianco, popolazioni con cappello citrino e gambo pennellato di violaceo: questa è l'evidenza sul campo e (con gioco di parole) mi sembra evidente e scontato che con questi presupposti il valore tassonomico della forma citrina diventa automaticamente nullo: Russula violeipes

Rispondi